Il corpo che ride

il-corpo-che-ride

C’è chi ride di gusto e chi se la fa sotto dal ridere, ma è possibile che il nostro corpo rida anche quando noi non stiamo nemmeno sghignazzando un pochino?

Durante alcuni percorsi di attività non è raro che io richieda di provare a fare una grossa risata utilizzando unicamente il corpo, escludendo quindi la parte vocale o legata unicamente alla faccia. Salvo casi specifici, solitamente, ho due differenti tipi di reazione:

  • il continuo sollevamento delle spalle, unito ad una forte concentrazione per tenere sotto controllo la mimica facciale
  • una sorta di movimento confusionario totale del corpo

Entrambe reazioni molto interessanti.  Voi come ridereste utilizzando solo il corpo?

Quello che mi preme far notare è che in realtà il nostro corpo sorride molto più spesso di quanto pensiamo. E all’esterno questo viene percepito, il corpo che ride a volte sarà pure incontrollabile ma è piuttosto riconoscibile.

Ecco un breve identikit per identificarlo:
Il corpo che ride fa dei respiri a pieni polmoni, se ne va in giro con il petto aperto al cielo e ha spesso le mani in vista.

Il corpo che ride si muove agile e leggero, alla “facciazza” della bilancia, e mostra un lungo collo da far invidia ai modelli dei quadri di Modigliani.

Il corpo che sorride ha infine due orecchie enormi pronte a captare segnali alieni e due occhi con una vista panoramica che neanche l’iphone10 avrà mai.

Se vedete in giro uno di questi corpi sorridenti lasciatevi contagiare, a volte tutto parte proprio da un vero e proprio sorriso.
Se invece questi corpi siete voi, avete un grande potere.

SIATE CONTAGIOSI!
Viola Sambrotta