Settimo 5D – Mago di Oz

Mantegna 5 – Grease – Mantegna

Passerini 3E – Viaggio Emozioni – Teatro Pavoni

Ultimo assaggio di Maggio: diffidate dalle imitazioni precedenti!

assaggio-maggio

Vi abbiamo già parlato della nostra rassegna di Maggio? Sicuri?
Degli spettacoli che realizzano i bambini al termine dei nostri incontri? Davvero?
Si ok, sappiamo di averne straparlato.

Ma ogni volta è un nuovo tuffo nel vuoto, e anche se le scuole stanno per finire e siamo al nostro 72esimo spettacolo del mese ci buttiamo come se fosse il primo.
L’entusiasmo dei bambini prima di salire sul palco è unica: la preparazione nel camerino, ripassare le battute, aiutarsi con gli abiti.. Oggi Federico e Thomas dietro le quinte hanno ripassato il saluto finale. Si esatto, hanno ripassato l’inchino, e Federico ha avvertito il compagno dicendo “Oh però facciamolo bene”.

Quel momento è unico, ogni classe è unica.

Questo il motivo per cui ancora una volta vi raccontiamo un’altra splendida settimana di spettacoli, perché anche questa è stata irripetibile sia per noi che per i bambini. Pronti?

– LUNEDÌ 29/5: Si parte con l’infanzia di Corte Palasio in cui Lidia fa esibire dei piccoli dottori, contadini e cuochi..chissà se sceglieranno proprio questa professione? A Settimo non ci sono pone questa domanda, le classi quinte di Settimo e Seguro si muovono sicure tra colori e musiche di Grease.

– MARTEDÌ 30/5: Si tiene il tempo a San Martino insieme a coach Giulia, per poi rimbalzare di nuovo all’Auditorium di Settimo con Ylenia dove la 5E fa incetta di cioccolato insieme a Willy Wonka.

– MERCOLEDÌ 31/5: Si parte subito la mattina all’infanzia di Comazzo con la nostra instancabile Giulia che porta in scena i 4 elementi. Nel pomeriggio coach Anna realizza uno spettacolo unico con le tre classi di Passerini portandole in un viaggio attraverso le emozioni realizzato in soli 5 incontri.

– GIOVEDÌ 1/6: A Crespiatica è di scena l’arte! Valentina mette in scena insieme ai bambini lo spettacolo “Un bambino di nome Giotto” facendo scoprire un nuovo punto di vista sugli artisti.

Maggio è finito. Ma non i nostri spettacoli!
Alla prossima, irripetibile, settimana.

Maggio non stop!

rassegna

Anche questa settimana abbiamo avuto un gran movimento, soprattutto da parte di genitori, parenti e amici che non si sono trattenuti negli applausi per il lavoro portato a termine dai loro bambini. Quell’applauso a fine rappresentazione è pura energia e soddisfazione per ogni singolo bambino, insegnante e coach che ha realizzato il progetto. E l’energia ha un potere molto forte.

Quindi non possiamo non ringraziare il pubblico per la carica che ci ha trasmesso durante gli eventi di questa settimana:

– Lunedì partiamo da Lodi con la nostra Lidia che ha portato Grease e il Re Leone nella scuola di Cavenago, per proseguire a Milano con una catena di applausi al Teatro San Cristoforo e al Teatro Kolbe per la serie di fiabe disneyane messe in scena dalle classi di Sant’Orsola e le seconde di Mezzofanti.

– Martedì è la giornata degli applausi per i più grandi: tra Pioltello, Settimo e Seguro ci si muove sulle musiche di Grease e Sister Act2 mentre nelle classi 2A, 2B di Val Lagarina si mette in scena Il Libro Della Giungla.

– L’applausometro non scende il mercoledì: in zona Lodi c’è uno scontro tra l’infanzia di Casalpusterlengo seguita dalla nostra Jessica e le classi di Pascoli con Lidia. A nord si fanno sentire le tifoserie delle quinte e terze di Cormano seguite dal super team di coach Anna e Ylenia. Non mancano gli applausi anche per Gaggiano e le tre prime di Pero che affrontano il loro primo immenso palcoscenico.

– Giovedì aumenta il caldo, ma non diminuiscono gli applausi: Le quarte di Monte Velino alle 9 sono già pronte e colorate allo Spazio Tartulliano con la nostra coach Giulia. E mentre ad Ossago (Lodi) si viaggia a spasso nel tempo, anche Cormano torna a farsi sentire viaggiando però per il mondo con Ylenia. Non si tirano indietro neanche Mezzofanti e Meleri che fanno sentire il loro pubblico al Teatro Kolbe. Chiude la giornata Wolf Ferrari, esibendosi in un complesso spettacolo sulle Regioni d’Italia chiudendo la giornata con un pieno di energia e soddisfazione.

– Venerdì concludono la settimana i più piccoli: A Casalpusterlengo l’infanzia Ducatona mette in scena il Libro della Giungla e il Teatro Kolbe torna a riempirsi con le prime di Meleri e le seconde di Decorati insieme a Elena ed Angela.

 

Grazie ai bambini che si sono messi in gioco, e grazie all’energia con cui ognuno ha affrontato questa settimana. Ma soprattutto grazie ai vostri applausi che trasmettono “presenza” e “affetto”, che sono una delle migliori gratificazioni per questi giovani perfomer. (…e non lo neghiamo, anche per noi!)
E ora che abbiamo fatto un super-pieno di energia, siamo carichi per la prossima settimana!

Le nostre colonie: una storia magica

colonie

La storia delle colonie di Fondazione ATM fonda le sue radici in un passato che, in qualche modo, rivive ogni anno con le nuove partenze. Una storia che inizia in un altro millennio, quando il vissuto dei ragazzi era talmente diverso da quello dei ragazzi di oggi da sembrare provenire da un altro pianeta. Eppure, una cosa è rimasta intatta in tutti questi anni: l’emozione di quei bambini e di quei ragazzi che intraprendono un’avventura unica.

Un’esperienza che è molto di più di una vacanza: è un nuovo mondo da esplorare ed è un’occasione unica di scoperta, di crescita e di socializzazione, quella vera, oggi quasi demodé… nel regno indiscusso dei social network che vede tutti sempre connessi e sempre più soli. Ed è forse proprio in questo momento che è ancora più bello poter parlare, organizzare e vivere la “colonia”: un’immersione autentica nella vita dei ragazzi in una vacanza fatta di attività nuove, di giochi, di esperienze che fanno crescere e che rimarranno per sempre nei ricordi dei piccoli ospiti di Fondazione ATM.

E c’è tutta la forza di questa magia dietro gli sforzi compiuti in questi anni da Fondazione ATM per continuare ad offrire questa opportunità ai figli dei figli di allora, per rinnovare senza mai snaturare questa importante tradizione, per ricercare dei partner in grado di riempire di contenuti di qualità questi momenti unici, per riscoprire e riportare a nuova vita la storica località di Fondo Val di Non.

E la macchina organizzativa de L’Orma si nutre di questa magia e ogni anno la fa rivivere. Una macchina fatta di persone che le colonie le hanno a cuore come se quei bambini in partenza fossero i loro, come se l’unico obiettivo finale – quello che alla fine conta – sia solo riuscire a riaccendere ogni anno quell’emozione, mista di coraggio e timore, nei loro occhi. Sapendo che al ritorno si sarà trasformata in uno sguardo più sicuro e fiero per i traguardi raggiunti; sapendo che, al ritorno, quegli occhi apparterranno a bambini e ragazzi più “grandi”.

E allora non ci resta che augurare buon viaggio a chi si appresta a partire e buon divertimento a chi è già partito. Con un saluto che è anche una promessa: alla prossima estate!

Elisabetta Guidato

Fondazione ATM

1ABC Mezzofanti – Coach Corinne – Le danze del mondo

Settimo 5C – Coach Ylenia – La tavola dei colori

Wolf Ferrari – Coach Anna – Regioni d’Italia

F’ORMiamo

formiamo-home

È ancora viva in me l’emozione del corso di formazione “Comunicare in modo efficace” che abbiamo realizzato Martedì 16 Maggio all’Istituto Galileo Galilei in collaborazione con l’Ufficio Scolastico di Milano.

E’ stata una grande esperienza, abbiamo promosso questo corso per la prima volta e direi che è stato un vero successo. Una cinquantina di docenti da tutta la provincia di Milano hanno affrontato per una giornata intera un fitto programma di attività, alternando sessioni teoriche e pratiche, incentrate sul mondo della comunicazione e del linguaggio.

E, per noi che organizziamo, ogni volta la successione di emozioni è la stessa: dall’attesa dell’uscita della comunicazione alla curiosità delle iscrizioni nelle settimane precedenti; dall’ansia della preparazione dei contenuti all’attenzione quasi maniacale nel preparare i materiali nei giorni prima, dalla curiosità verso i presenti al grande entusiasmo nel giorno del corso; dalla stanchezza alla soddisfazione e voglia di ripartire dei giorni successivi.

Fare formazione per me significa, innanzitutto, poter trasferire le mie conoscenze e competenze agli altri, contribuire alla loro crescita e lasciare un piccolo segno nella loro vita. Sono ormai molti anni che dedico gran parte della mia vita professionale alla FORMAZIONE: ogni giorno mi formo, organizzo corsi per docenti e società sportive, formo gli OrmaCoach e li stimolo a formarsi a loro volta, per fare in modo che tutte le nostre attività rappresentino dei percorsi formativi per bambini e ragazzi.

Anche con i bambini noi facciamo formazione: i camp estivi, i laboratori scolastici, perfino gli eventi che organizziamo sono molto più di semplici iniziative di intrattenimento e gioco, ma sono all’insegna dell’educazione non formale, una metodologia molto efficace per il trasferimento di conoscenze e competenze ai bambini e ragazzi.

Ed è per me un onore, ancora dopo molti anni, poterlo fare ne L’Orma e per L’Orma, poter mettere la mia esperienza e passione al suo servizio, per alimentarne la sua mission e promuoverne i valori.

Sono, siamo, sempre in movimento e alla ricerca di nuove sfide… quale sarà la prossima?

#PerchèNoiCiCrediamo

Dott. Sara Marini

Head Coach